id_tab3_row0 CHI SIAMO | CONTATTACI | ACCESSIBILITA'
idnavigation
Sezioni in aggiornamento
idmenu1
Informazione 
 · ICF
 · C.U.P.H.
 · Agevolazioni
 · Pensioni ed Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Fondi Auton. Possibile
 · Mobilità
 · Barriere architettoniche
 · La casa
 · Istruzione
 · Formazione e Lavoro
 · Cooperative
 · Associazioni
 · Patronati
 · Ammin. di Sostegno
 · Assistenti Familiari
 · Modulistica
 · Normative
 · Siti utili
 · Risorse del Territorio
Minori 0-17 anni 
 · Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Istruzione scolastica
 · Scuole
 · Centri di aggregazione
Socializzazione 
 · Motore di Ricerca: Comunità attiva
 · Raccolta News
 · Sondaggi
 · La vostra voce
 · Segnalazioni
 · Progetti mirati
 · Photoalbum
 · Tempo libero
 · Sport e Terapie
 · Turismo
 · Downloads

idmenu2
Area Riservata

Musei

Musei

Presentiamo di seguito la lista dei musei accessibili, e non, suddivisi per argomentazione

- Sito internet (musei di Trieste)

Musei di interesse Artistico - Teatrali - Storico - Archeologico
Museo Revoltella Galleria d'Arte Moderna

Il Museo Revoltella è un'importante galleria d'arte moderna fondata nel 1872 per volontà del barone Pasquale Revoltella (1795-1869) che nel suo testamento dispose di lasciare alla città di Trieste il suo palazzo, la sua collezione d’arte e una cospicua rendita che permise di costituire in poco tempo una considerevole raccolta. Nel corso di questo secolo il Museo Revoltella si è sviluppato ulteriormente diventando un'istituzione culturale sempre più prestigiosa, non solo per l’arricchimento ulteriore della collezione - dove sono entrati quasi tutti i nomi più significativi del '900 italiano, ma anche per le mostre che hanno dato importanti contributi scientifici alla conoscenza dell’arte degli ultimi due secoli.

Sede:

via Diaz, 27

Telefono: 040 6754350

E-mail: revoltella@comune.trieste.it

Sito: www.museorevoltella.it

Orario:  tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 (la cassa chiude alle 18.15) - chiuso di martedì

Come arrivare: autobus n. 8, 9, 10, 30

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura presenta barriere architettoniche.

Museo d'Arte Orientale 

Il Civico Museo d'Arte Orientale di Trieste è il primo museo dedicato specificatamente all'arte orientale che nasce nella città altoadriatica e nella regione Friuli-Venezia Giulia. Il Museo fa parte dei Civici Musei di Storia ed Arte, quale decimo istituto del Museo multiplo. Ospita le collezioni e gli oggetti d'arte orientale, ma anche memorie e ricordi di viaggio, armi, strumenti musicali, testimonianze di vario tipo e reperti di carattere etno-antropologico, provenienti da tutta l'area asiatica, in particolare dalla Cina e il Giappone, e acquisiti dai Civici Musei di Storia ed Arte di Trieste a partire dalla seconda metà del XIX secolo.

Sede:

Via S. Sebastiano, 1

Telefono: 040 3220736

E-mail: museoarteorientale@comune.trieste.it

Sito: www.museoarteorientaletrieste.it

Orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 - chiuso il lunedì

Come arrivare: autobus n. 8, 9, 10, 11, 17, 24, 30

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Civico Museo Storia e Arte

Il Civico Museo di Storia ed Arte ha avuto origine nell'Ottocento con l'intento di raccogliere il materiale antico della storia della città. Nel Museo sono conservati materiali archeologici della preistoria e della protostoria locale, accanto alla collezione egizia, a quella dei vasi greci e alle sale dedicate alla civiltà romana.

Sede:

Piazza della Cattedrale, 1

Telefono: 040 310500 / 040 308686

Fax: 040 300687

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Sito: www.museostoriaeartetrieste.it

Orario: da martedì a domenica dalle 9.00 alle 18.00 - chiuso il lunedì

Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 dicembre

Come arrivare: autobus n. 24

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura presenta barriere architettoniche. Visitabile solo il piano terra. Possibilità di accesso con auto privata dall'ingresso di via S. Giusto, 4 previa chiamata.

Orto Lapidario

L'Orto Lapidario ha avuto origine nell'Ottocento con l'intento di raccogliere il materiale antico, conserva epigrafi, monumenti e sculture dell'epoca romana, medievale e moderna in seguito si è arricchito con donazioni private di reperti di diverse civiltà.

Sede:

Piazza della Cattedrale, 1

Telefono: 040 310500 / 040 308686

Fax: 040 300687

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Orario: da martedì a domenica dalle 9.00 alle 17.00 - chiuso il lunedì

Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 aprile, 1 maggio, 25 dicembre e Pasqua

Come arrivare: autobus n. 24

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura presenta barriere architettoniche.

Lapidario Tergesteo

Il nuovo Lapidario Tergestino è stato inaugurato il 4 aprile 2001 nella rinnovata sede del Bastione Lalio del Castello di San Giusto. I materiali lapidei romani, esposti fin dalla metà dell'Ottocento all'aperto nel giardino dell' Orto Lapidario, stavano subendo un progressivo degrado causato dagli agenti atmosferici e dall'inquinamento. Per garantirne una adeguata conservazione e una migliore valorizzazione la maggior parte dei reperti triestini è stata ricoverata negli ambienti del Bastione Lalio, nella suggestione ambientale di un allestimento che tiene conto delle più aggiornate metodologie scientifiche.

Sede:

Piazza della Cattedrale, 3

Telefono: 040 636969

Fax: 040 6754061

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Orario: dal 1 aprile al 30 ottobre: armeria lapidario e mura tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00
           dal 1 novembre al 31 marzo: dalle 9.00 alle 13.00 e le mura dalle 9.00 alle 17.00

Giornate di chiusura: 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio

Come arrivare: autobus n. 24

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche nella parte bassa del museo, gli altri piani presentano barriere architettoniche.

Castello di San Giusto

Il Castello di San Giusto fu costruito in circa due secoli, tra il 1470 e il 1630. All'interno del castello, nella Casa del Capitano, è collocato il Civico Museo del Castello, dove si conserva una ricca raccolta d'armi provenienti da collezioni private confluite ai Civici Musei ai primi del Novecento. Il 26 luglio 2006 è stato   riaperto al pubblico l'Armeria del Civico Museo del Castello di San Giusto.

Sede:

Piazza della Cattedrale, 3

Telefono: 040 309362

Fax: 040 6754065

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Sito: www.castellodisangiustotrieste.it

Orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00; lunedì solo spazi esterni dalle 9.00 alle 18.00

Come arrivare: autobus n. 24

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche nella parte panoramica, gli altri piani presentano barriere architettoniche.

Museo Teatrale Carlo Schmidl

Nato dal lascito dell'editore musicale Carlo Schmidl (Trieste 1859 - 1943) e incrementato dagli archivi del Teatro Verdi e di alcuni teatri e società teatrali triestine dell’Ottocento e Novecento, il museo è secondo solo a quello del Teatro alla Scala di Milano per ricchezza di documenti e pubblicazioni. Testimonia la vita musicale di Trieste e dei suoi teatri dal 1801 ad oggi, attraverso manifesti, locandine, fotografie, stampe, medaglie, quadri, disegni, strumenti musicali, oggettistica, fondi archivistici e manoscritti autografi. Notevole il patrimonio della biblioteca specializzata in musica e spettacolo, oltre a quelli della fototeca e della mediateca.

Sede:

via Rossini, 4

Telefono: 040 6754068 (biglietteria) / 040 6754072 (Servizio di reference, Biblioteca ed Archivi) 

E-mail: museoschmidl@comune.trieste.it

Sito: www.museoschmidl.it

Orario: da martedì a domenica dalle 9.00 alle 19.00 - chiuso il lunedì

Come arrivare: autobus n. 5, 8, 9, 10, 11, 17, 19, 25, 30

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Museo Morpurgo

Il Civico Museo Morpurgo ha sede in quello che fu l'appartamento di una ricca famiglia della borghesia imprenditoriale triestina dell'800. Situato al II piano dell'edificio eretto su progetto del 1875 dell'architetto Giovanni Berlam, fu donato nel 1943 al Comune di Trieste per volontà testamentaria di Mario Morpurgo de Nilma, raffinato collezionista. Costituisce uno splendido esempio di casa borghese arredata con sfarzo principesco; gli interni, tutti originali, rappresentano diversi stili storici nel gusto del secondo Ottocento.

Sede:

via Imbriani, 5

Telefono: 040 636969

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Sito: www.museomorpurgo.it

Orario: martedì dalle 9.00 alle 13.00

Come arrivare: autobus n. 9, 10, 11, 25

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore

La struttura presenta barriere architettoniche.

Museo di Storia Patria

Il museo destinato a conservare documenti, cimeli, dipinti, stampe su storia e folclore cittadino è stato riaperto nel dicembre 2007, grazie al munifico intervento della famiglia Costantinides, con la creazione della sala del tessuto e il riallestimento della collezione artistica del greco Socrate Stavropulos (Trieste 1882-Zurigo 1960), donata ai Civici Musei di Storia ed Arte nel 1952, da egli stesso sistemata originariamente nelle sale del museo e integrata a più riprese fino alla morte.

Sede:

Via Imbriani, 5 - I piano

Telefono: 040 636969

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Sito: www.museostoriapatria.it

Orario: aperto solo su richiesta telefonando almeno con un giorno di anticipo allo 040 6754039

Come arrivare: autobus n. 5, 9, 10, 11, 19, 25

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore

La struttura presenta barriere architettoniche.

Museo del Risorgimento e Sacrario Oberdan

Il Museo del Risorgimento è ospitato nell'edificio appositamente costruito dall'architetto Umberto Nordio nel 1934 e decorato con affreschi di Carlo Sbisà. Conserva documenti, fotografie, divise, cimeli, dipinti relativi a fatti e personaggi delle vicende risorgimentali locali, dai moti del 1848 alla prima guerra mondiale. All'esterno si trova il Sacrario dedicato alla memoria di Guglielmo Oberdan (patriota triestino impiccato per aver attentato alla vita dell'imperatore Francesco Giuseppe nel 1882) con la cella del martire e il monumento opera di Attilio Selva.

Sede:

via XXIV Maggio, 4

Telefono: 040 636969

E-mail: museorisorgimento@comune.trieste.it

Sito: museodelrisorgimentotrieste.it

Orario: temporaneamente chiuso

Come arrivare: autobus n. 1, 4, 6, 15, 16, 19, 23, 26, 35, 36, 38, 42

Agevolazioni

La persona disabile ha una riduzione sul biglietto d'ingresso

La struttura presenta barriere architettoniche.

Museo di Guerra per la Pace "Diego De Henriquez"

Il Civico Museo di guerra per la pace "Diego de Henriquez" trae origine dalla collezione di cimeli e oggetti vari raccolta dallo studioso triestino Diego de Henriquez (1909-1974). Oltre ai mezzi pesanti e all'armamento leggero il patrimonio del Museo comprende una vasta biblioteca e un archivio militare, civile e cartografico. Vi sono inoltre sezioni attinenti a telecomunicazione, riproduzione fonica, sfragistica, filatelia, militaria (uniformi e copricapi), stampe, quadri, medaglie e un archivio fotografico notevole per quantità e peculiarità dei soggetti.

Sede:

Via Cumano, 22-24

Telefono: 040 6758377 / 040 6754062 / 040 366030 / 040 6754068 

E-mail: museodehenriquez@comune.trieste.it

Orario: attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione  

Come arrivare: autobus n. 18

Agevolazioni

La persona disabile ha una riduzione sul biglietto d'ingresso

La struttura presenta barriere architettoniche.

Museo della Risiera di San Sabba

La Risiera di San Sabba - stabilimento per la pilatura del riso edificato nel 1913 - venne utilizzata dopo l'8 settembre 1943 dall'occupatore nazista come campo di prigionia, e destinato in seguito allo smistamento dei deportati diretti in Germania e Polonia, al deposito dei beni razziati e alla detenzione ed eliminazione di ostaggi, partigiani, detenuti politici ed ebrei. Il 4 aprile 1944 venne messo in funzione anche un forno crematorio. Nel 1965 la Risiera di San Sabba fu dichiarata Monumento Nazionale con decreto del Presidente della Repubblica. Nel 1975 la Risiera, ristrutturata su progetto dell'architetto Romano Boico, divenne Civico Museo della Risiera di San Sabba.

Sede:

Via Giovanni Palatucci, 5

Telefono: 040 636969

Fax: 040 6754061

E-mail: risierasansabba@comune.trieste.it

Sito: www.risierasansabba.it

Orario: ogni giorno dalle 9.00 alle 19.00

Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 dicembre

Come arrivare: autobus n. 8, 10, 19, 20, 21, 23

Ingresso gratuito

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Museo Sartorio

Il Civico Museo Sartorio è ospitato nella settecentesca villa appartenuta alla ricca famiglia Sartorio, originaria di San Remo. Il primo piano conserva intatto l'arredamento: mobili, quadri, disegni, libri, oggetti vari, tappeti. Al secondo piano è visibile la preziosa collezione dei disegni di Giambattista Tiepolo. Vi sono inoltre la collezione Rusconi-Opuich - circa 2500 pezzi di pittura, disegni, stampe, gioielli, ventagli, tessuti, argenti e peltri - e quella Stavropulos,che espone opere di pittura e scultura dall'arte antica al '900.

Sede:

Largo Papa Giovanni XXIII, 1

Telefono: 040 301479

E-mail: cmsa@comune.trieste.it

Sito: museosartoriotrieste.it

Orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 - chiuso il lunedì 

Come arrivare: autobus n. 30

Agevolazioni

La persona disabile ha una riduzione sul biglietto d'ingresso

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Poste Italiane Spa - Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa

Istituito nel 1995 a cura del Comitato promotore per la costituzione del Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa, cui ha aderito anche il Comune di Trieste, il Museo è stato aperto al pubblico nel 1997. Ha sede presso lo storico Palazzo delle Poste di Trieste che fu progettato dall’architetto austriaco Friedrich Setz e inaugurato nel 1894. L'intento è quello di valorizzare le testimonianze della "cultura postale" della Regione Friuli-Venezia Giulia e delle nazioni limitrofe che appartennero al bacino dell'Europa centrale. L'area museale si trova al pianoterra del Palazzo delle Poste, con ingresso dall’atrio prospiciente la piazza Vittorio Veneto.

Sede:

Palazzo delle Poste Italiane - Piazza Vittorio Veneto, 1

Telefono: 040 6764264

Fax: 040 6764570

E-mail: simonchi@posteitaliane.it

Orario: da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00; giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00

Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 aprile, 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre e Pasqua

Come arrivare: autobus n. 5, 17, 24, 28, 30

Ingresso gratuito

La struttura presenta barriere architettoniche.

Musei di interesse Scientifico
Science Centre Immaginario Scientifico

Toccare, osservare, riprodurre fenomeni naturali... ritrovare l'incanto davanti alla misteriosa bellezza della natura, sperimentare divertendosi per vivere il piacere della ricerca, gustare il sapore della scoperta e ripercorrere l'avventura della scienza: questi gli intenti del Science Centre Immaginario Scientifico, il museo della scienza interattivo e multimediale del Friuli Venezia Giulia.

Nella sede di Grignano, a Trieste, l'Immaginario Scientifico propone percorsi museali tra gli exhibit interattivi della sezione Fenomena – dalla Campana vibrante al Tornado di vapore, dal Deserto in scatola ai giochi e gli esperimenti con bolle di sapone, luci, suoni, ombre e colori – le mostre temporanee multimediali di Kaleido – spettacolari immagini su temi di scienza e attualità proiettate su maxischermi e accompagnate da musiche originali – il planetario Cosmo e il ricco menù di attività di didattica informale e di laboratori.

Per venire incontro a tutte le esigenze, l'Immaginario Scientifico ha studiato dal 2007 una serie di percorsi museali e di laboratori rivolti a gruppi di persone con disabilità, calibrati sulla base delle potenzialità e delle risorse dei partecipanti: il programma, denominato ImmaginAbile, prevede la possibilità di scegliere tra i diversi laboratori e percorsi disponibili.

L.I.S. - Laboratorio dell'Immaginario Scientifico

Sede:

Riva Massimiliano e Carlotta, 15

34151 Grignano – Trieste

Telefono: 040 224424

Fax: 040 224439

E-mail: info@immaginarioscientifico.it

Sito: www.immaginarioscientifico.it

Orari:

Da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre: domenica dalle 10.00 alle 20.00

da giugno a settembre: sabato e domenica dalle 15.00 alle 20.00

Negli altri giorni su prenotazione per gruppi e scuole (040 224424)

Agevolazioni:

Ingresso gratuito per gli accompagnatori dei disabili.

La struttura non presenta barriere archittetoniche, tranne due postazioni interattive.

Museo di Storia Naturale

Il Civico Museo di Storia Naturale, fondato nel 1846, è ospitato attualmente in via dei Tominz, dopo il trasferimento dalla sua sede storica di piazza Hortis. Vi sono contenuti importanti reperti di botanica, zoologia, mineralogia, geologia e paleontologia. Tra quelli più interessanti si possono sicuramente annoverare alcuni resti di dinosauri  rinvenuti nei pressi di Trieste, e un nuovo reparto sull'evoluzione degli ominidi, dove è esposto il cranio dell'Uomo di Mompaderno.

Sede:

Via dei Tominz, 4 

Telefono: 040 6758662

Fax: 040 6758230

E-mail: sportellonatura@comune.trieste.it

Orario: lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica dalle 8.30 alle 13.30 (la cassa chiude alle 13.00) - chiuso il mercoledì

Come arrivare: autobus n. 11, 22, 18

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Museo del Mare

Il Civico Museo del Mare, per ricchezza di collezioni, si colloca in primo piano tra gli istituti similari esistenti in Italia e nel Mediterraneo. Offre una documentazione del sorgere e dell'affermarsi della marineria triestina, prospettando, altresì, un inquadramento storico più ampio sull'evoluzione della nave e degli strumenti di navigazione. Ci sono anche sale dedicate a personaggi e avvenimenti particolari: tra queste la sala Marconi, dove è esposto il modello del piropanfilo Elettra da cui partì il primo messaggio telegrafico senza fili, e la sala Ressel, dedicata all'inventore dell'elica. Una sezione è dedicata alla pesca in uso nell'Adriatico, un'altra all’epoca della navigazione a propulsione meccanica. La sede definitiva del Museo è prevista nel neoclassico Palazzo Carciotti.

Sede:

Via Campo Marzio, 5

Telefono:  040 304885

Fax: 040 304987

E-mail: museomare@comune.trieste.it

Sito: www.museodelmaretrieste.it

Orario: lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica dalle 8.30 alle 13.30 (la cassa chiude alle 13.00) - chiuso il mercoledì

Come arrivare: autobus n. 8, 9

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura presenta barriere architettoniche.

Acquario Marino

Il Civico Acquario Marino è sicuramente uno dei musei più amati e frequentati della città. La sua fauna è costituita prevalentemente da specie marine adriatiche; alcune vasche sono dedicate ai pesci marini tropicali. I vertebrati sono rappresentati soprattutto da pesci, ma anche da rettili, anfibi e da un gruppetto di pinguini provenienti dal Sud Africa.

Sede:

Molo Pescheria 2, Riva Nazario Sauro 1

Telefono: 040 306201

Fax: 040 3220520

E-mail: acquario@comune.trieste.it

Sito: www.aquariomarinotrieste.it

Orario: lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica dalle 8.30 alle 13.30 (la cassa chiude alle 13.00) - chiuso il mercoledì

Come arrivare: autobus n. 8, 9, 10, 30

Agevolazioni

Ingresso gratuito per persona disabile e suo accompagnatore 

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Orto Botanico

L'organizzazione del Civico Orto Botanico segue criteri sistematici e comprende diverse sezioni, tra cui una dedicata alla flora spontanea del Carso triestino, Istria e territori adiacenti. Elemento cardine nel rapporto fra ricerca scientifica e conservazione dell'ambiente, il Civico Orto Botanico si propone anche come luogo didattico e ricreativo. Può essere considerato un'isola artificiale di diversità floristica, che gioca un ruolo strategico nella conservazione della biodiversità, e quindi anche nella sopravvivenza dell'uomo stesso.

Sede:

via de’ Marchesetti, 2

Telefono/Fax.: 040 360068

Cellulare: 348-6393055

E-mail: ortobotanico@comune.trieste.it

Sito: www.ortobotanicotrieste.it

Orario: aperto dall'8 marzo al 14 novembre sabato e domenica dalle 9.00 alle 14.00, lunedì e mercoledì dalle 9.00 alle 17.00, martedì, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00 

Come arrivare: autobus n. 25, 26

Ingresso gratuito

La struttura presenta barriere architettoniche.

Musei di interesse Letterario
Museo Sveviano

Il Museo Sveviano è ospitato nello stesso palazzo in cui ha sede la Biblioteca Civica. E' nato da una precedente sala dedicata alle opere di Svevo a cui si è aggiunto un lascito della figlia dell'artista. Tra le opere in esso conservate si trovano i libri personali, le edizioni e traduzioni delle opere e testi di critica riguardanti lo scrittore triestino.

Sede:

via Madonna del Mare, 13 - II piano

Telefono: 040 6758182 - 040 6758170

Fax: 040 6758194 

E-mail: museosveviano@comune.trieste.it

Sito: www.museosveviano.it

Orario: da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00; il giovedì anche dalle 15.00 alle 19.00 - chiuso la domenica

Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 aprile, 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre e Pasqua

Come arrivare: autobus n. 24

Ingresso gratuito

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Museo Petrarchesco Piccolomineo

Il Museo Petrarchesco Piccolomineo è stato inaugurato nel dicembre 2003 per valorizzare il patrimonio costituito dalla collezione riguardante Francesco Petrarca (1304-1374) ed Enea Silvio Piccolomini (1405-1464), lasciata alla città di Trieste dal conte Domenico Rossetti de’Scander nel 1842.

Sede:

via Madonna del Mare, 13

Telefono:  040 6758184 / 040 6758200 

Fax: 040 6758194

E-mail: museopetrarchesco@comune.trieste.it

Sito: www.museopetrarchesco.it

Orario: da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00; giovedì anche dalle 15.00 alle 19.00

Come arrivare: autobus n. 24

Ingresso gratuito

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Museo Joyce

Il Museo Joyce nasce con l'esplicita ambizione di costituire il più completo e importante centro di studi joyciani in Italia. È concepito come una struttura dinamica in continua evoluzione e intende continuare ad accrescere la nostra conoscenza del rapporto Joyce-Trieste e del ruolo fondamentale che la città adriatica possiede nel comprendere a fondo la vita dello scrittore irlandese e le sue opere.

via Madonna del Mare, 13 - II piano

Telefono: 040 3593606 / 040 3593607

Fax: 040 6758194 

E-mail: museosveviano@comune.trieste.it

Sito: www.museojoycetrieste.it

Orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00; giovedì anche dalle 15.00 alle 19.00

Come arrivare: autobus n. 24

Ingresso gratuito

La struttura non presenta barriere architettoniche.

Cinema
Teatri
Manifestazioni Sportive
Biblioteche
Musei
Castello di Miramare
Parchi e giardini accessibili