id_tab3_row0 CHI SIAMO | CONTATTACI | ACCESSIBILITA'
idnavigation
Sezioni in aggiornamento
idmenu1
Informazione 
 · ICF
 · C.U.P.H.
 · Agevolazioni
 · Pensioni ed Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Fondi Auton. Possibile
 · Mobilità
 · Barriere architettoniche
 · La casa
 · Istruzione
 · Formazione e Lavoro
 · Cooperative
 · Associazioni
 · Patronati
 · Ammin. di Sostegno
 · Assistenti Familiari
 · Modulistica
 · Normative
 · Siti utili
 · Risorse del Territorio
Minori 0-17 anni 
 · Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Istruzione scolastica
 · Scuole
 · Centri di aggregazione
Socializzazione 
 · Motore di Ricerca: Comunità attiva
 · Raccolta News
 · Sondaggi
 · La vostra voce
 · Segnalazioni
 · Progetti mirati
 · Photoalbum
 · Tempo libero
 · Sport e Terapie
 · Turismo
 · Downloads

idmenu2
Area Riservata

10 dicembre 2017 - Andria, “Lo Sport è di Tutti”

 
 
 
   
sportpertutti

Ritorna la grande manifestazione sportiva organizzata dall’Associazione Orizzonti: il 10 dicembre scende in campo nel Palasport la diversabilità sportiva. Esibizioni di diverse discipline: in campo atleti normodotati contro atleti disabili. Guest star i ballerini Tarek e Sara, i campioni paralimpici Luca Mazzone e Nicole Orlando e l’arbitro di serie B Francesco Fiore.

Dopo il successo delle prime due edizioni ritorna anche quest’anno la manifestazione sportiva “Lo Sport è di tutti”. Toccherà al Palasport di Andria ospitare il grande evento sportivo-solidale voluto dall’Associazione Orizzonti di Trani con il prezioso supporto di Carlo Impera e Sante Varnavà: domenica 10 Dicembre (dalle ore 16.00 alle ore 20.30) scenderà in campo la diversabilìtà sportiva. La finalità sarà sempre la stessa: schierarsi a favore di coloro che vivono quotidianamente il rischio dell’esclusione a causa di una disabilità di qualunque genere, continuando a sensibilizzare e allo stesso tempo ad abbattere ogni tipo di barriera architettonica e non, insita nella nostra società.

Il programma di quest’anno si intensifica di nuove discipline sportive, che daranno la possibilità sia ad atleti con disabilità che ad atleti normodotati di misurarsi con i propri limiti.

Leggi l'articolo completo alla fonte: videoandria.com