id_tab3_row0 CHI SIAMO | CONTATTACI | ACCESSIBILITA'
idnavigation
Sezioni in aggiornamento
idmenu1
Informazione 
 · ICF
 · C.U.P.H.
 · Agevolazioni
 · Pensioni ed Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Fondi Auton. Possibile
 · Mobilità
 · Barriere architettoniche
 · La casa
 · Istruzione
 · Formazione e Lavoro
 · Cooperative
 · Associazioni
 · Patronati
 · Ammin. di Sostegno
 · Assistenti Familiari
 · Modulistica
 · Normative
 · Siti utili
 · Risorse del Territorio
Minori 0-17 anni 
 · Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Istruzione scolastica
 · Scuole
 · Centri di aggregazione
Socializzazione 
 · Motore di Ricerca: Comunità attiva
 · Raccolta News
 · Sondaggi
 · La vostra voce
 · Segnalazioni
 · Progetti mirati
 · Photoalbum
 · Tempo libero
 · Sport e Terapie
 · Turismo
 · Downloads

idmenu2
Area Riservata

fino al 25 ottobre 2018 - Gradisca d'Isonzo, Il CISI porta in scena la 20^ edizione di “Altre espressività”, rassegna di teatro sociale

 
 
 
   
AE

La rassegna di teatro socialeAltre Espressività” festeggia quest’anno la 20^ edizione in programma da martedì 16 a giovedì 25 ottobre a Gradisca d’Isonzo (GO).

Organizzata dal Consorzio Isontino Servizi Integrati (CISI) con il contributo della Regione Friuli-Venezia Giulia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, la Rassegna è stata presentata il 9 ottobre in conferenza stampa dal Vicesindaco nonché Assessore alla Cultura di Gradisca Enzo Boscarol, Franco Loru consigliere della Fondazione Carigo. Gli spettacoli e le principali novità della rassegna 2018 sono stati llustrati dalla Presidente del CISI Susanna Ferrari, dal Direttore Saverio Merzliak, dalla Responsabile dei laboratori teatrali Erica Gasparinic e dalla Responsabile della programmazione e del servizio sociale Marta Komac.
La forza della Rassegna è quella di aver dato vita, nel corso dei suoi 20 anni, ad una rete di collaborazione tra diverse realtà che operano nei campi della disabilità. Quest’anno il programma si concentra sulla qualità dell’offerta del territorio; ne sono prova le realtà che hanno contribuito alla realizzazione dell’edizione 2018. Tra le presenze si contano anche lo scrittore e attore Pino Rovereto e il gruppo del progetto Babilonia Teatri e ZeroFavole di Varese e la compagnia di danza contemporanea AREAREA di Udine.
Le finalità del progetto sono degne di nota: dare spazio espressivo e visibilità alle compagnie che, attraverso il teatro sociale, hanno l’occasione di lavorare con le persone disabili e sperimentare generi e canali espressivi diversi nonché favorire e approfondire la riflessione sul disagio sociale.

Novità 2018: apertura alla danza con la compagnia AREAREA e la Tavola Rotonda sull’importanza di sperimentare generi e canali espressivi diversi che possono diventare strumenti di comunicazione utile all’integrazione sociale dei disabili.

Cos'è il CISI

Storia Altre Espressività

Scarica il programma

Scarica il comunicato stampa