id_tab3_row0 CHI SIAMO | CONTATTACI | ACCESSIBILITA'
idnavigation
Sezioni in aggiornamento
idmenu1
Informazione 
 · Agevolazioni
 · Pensioni ed Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Mobilità
 · Barriere architettoniche
 · La casa
 · Istruzione
 · Formazione e Lavoro
 · Cooperative
 · Associazioni
 · Patronati
 · Ammin. di Sostegno
 · Assistenti Familiari
 · Modulistica
 · Normative
 · Siti utili
 · Risorse del Territorio
Minori 0-17 anni 
 · Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Istruzione scolastica
 · Scuole
 · Centri di aggregazione
Socializzazione 
 · Motore di Ricerca: Comunità attiva
 · Raccolta News
 · Photoalbum
 · Tempo libero
 · Sport e Terapie
 · Turismo

idmenu2
Area Riservata

Agevolazione per l'acquisto della casa

Se le persone dispongono di risparmi ma non sono in grado di coprire tutto l’importo necessario per l’acquisto dell’abitazione possono presentare domanda alla Regione per ottenere agevolazioni per l’acquisto della casa in proprietà, ai sensi della L.R. 6/2003 art. 5 e del Regolamento regionale DPdR n. 0124/Pres. dd. 13/04/2004.

Tra i requisiti richiesti è prevista la maggiore età e l'essere residenti ovvero prestare attività lavorativa in regione, oltre al non superamento di una data soglia economica, rilevata attraverso l’indicatore della situazione economica (ISE) e del conseguente indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

La richiesta di contributo deve essere effettuata prima dell'acquisto (stipula del contratto definitivo di compravendita) della prima casa o prima dell'inizio dei lavori per la sua costruzione o recupero. La domanda deve essere presentata ad una delle banche convenzionate su appositi schemi reperibili presso le banche stesse, gli Uffici relazioni con il pubblico, le Direzioni Provinciali Lavori Pubblici della Direzione centrale Ambiente e Lavori Pubblici. Si può presentare domanda durante tutto l'anno.

La norma consente di ottenere un contributo, per la parte di spesa effettivamente a carico del richiedente, rapportato al costo dell'intervento da attivare; il contributo sarà pari al 20% del costo e non potrà essere superiore a € 15.500,00. Il contributo viene erogato in rate annuali costanti per un periodo pari a dieci anni.

Per determinate categorie di soggetti in condizioni di debolezza sociale o economica e per interventi in zone particolari e sul patrimonio edilizio esistente, il contributo viene elevato fino al 30% del costo per un importo complessivo massimo di € 23.250,00, erogabili per € 1.550,00 annue in dieci anni e di € 7.750,00 a titolo di una tantum.

I beneficiari di tali contributi hanno l'obbligo di richiedere la nuova residenza nell'alloggio entro 90 giorni dalla data di erogazione del contributo e di mantenerla per tutta la durata dello stesso. In tale periodo è fatto altresì obbligo di non locare e non alienare l'alloggio medesimo pena la revoca del contributo a far tempo dal verificarsi dell'inosservanza ferma restando la restituzione dei contributi percepiti e non spettanti maggiorati degli interessi legali.

L'ufficio al quale chiedere eventuali informazioni è il Servizio Edilizia residenziale – Via Giulia 75/1 – 34100 Trieste, telefonando da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.00 ai numeri 040 3774552, 040 3774553 e 040 3774554, o inviando una e-mail a infocasa@regione.fvg.it.

Il problema della casa in generale
Strutture di accoglienza per le persone senza dimora
Alloggi comunali di emergenza
Alloggi della Fondazione "Antonio Caccia e Maria Burlo Garofolo"
I contributi per i canoni di locazione e per le spese per la casa
L'edilizia sovvenzionata
I cambi alloggio per inquilini Ater
Alloggi parcheggio Ater per sfrattati
Alloggi messi a disposizione dal comune di Trieste per inquilini soggetti a procedura giudiziaria di rilascio
L'edilizia convenzionata
Agevolazione per l'acquisto della casa