id_tab3_row0 CHI SIAMO | CONTATTACI | ACCESSIBILITA'
idnavigation
Sezioni in aggiornamento
idmenu1
Informazione 
 · Agevolazioni
 · Pensioni ed Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Mobilità
 · Barriere architettoniche
 · La casa
 · Istruzione
 · Formazione e Lavoro
 · Cooperative
 · Associazioni
 · Patronati
 · Ammin. di Sostegno
 · Assistenti Familiari
 · Modulistica
 · Normative
 · Siti utili
 · Risorse del Territorio
Minori 0-17 anni 
 · Indennità
 · Servizi socio-sanitari
 · Istruzione scolastica
 · Scuole
 · Centri di aggregazione
Socializzazione 
 · Motore di Ricerca: Comunità attiva
 · Raccolta News
 · Photoalbum
 · Tempo libero
 · Sport e Terapie
 · Turismo

idmenu2
Area Riservata

Lavoratore disabile in situazione di gravità

 
 
 
   

Le persone disabili lavoratrici, riconosciute dalla commissione medica dell’Azienda Sanitaria portatori di handicap in situazione di gravità (Clicca qua per vedere l'iter di riconoscimento), hanno diritto a tre giorni di permesso mensile retribuiti oppure, in alternativa, a due ore di permesso retribuito, qualora l'orario di lavoro sia pari o superiore a 6 ore, o ad un'ora di permesso retribuito nel caso in cui l'orario di lavoro sia inferiore alle 6 ore giornaliere (L. 104/92 art. 3, comma 3).

La Legge 8 marzo 2000, n. 53 ha definitivamente chiarito (art. 19) che i due tipi di permesso non sono fra loro cumulabili, ma sono alternativi: o si usufruisce dei tre giorni di permesso oppure delle due ore giornaliere.

In particolare:

Il lavoratore ha altresì diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e non può essere trasferito in altra sede, senza il suo consenso.

Ricordiamo che è necessario inoltrare apposita richiesta all'Azienda o all'Amministrazione da cui si dipende, allegando un certificato medico rilasciato dalla A.S.L. o dal medico specialista che attesti la disabilità.


I permessi sono retribuiti dall'Inps con anticipo da parte dell'azienda e vanno richiesti all'Inps ed in copia al datore di lavoro.

Modifiche 1 ottobre 2012

Dall’1 ottobre 2012 le richieste di permessi per l’assistenza al familiare disabile in situazione di gravità devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica attraverso uno dei seguenti canali:

Scarica la circolare INPS.

Aggiornato il 24/08/2018 

Lavoratore disabile in situazione di gravità
Genitore di persona disabile in situazione di gravità
Parente di persona disabile in situazione di gravità
Pluralità di soggetti disabili in situazione di gravità nello stesso nucleo familiare
Congedo straordinario per cure
Contributi figurativi prepensionamento delle persone disabili